Passa ai contenuti principali

Quando passato e presente si incontrano: esce “Not Yet”, debutto heavy metal dei Devil Within.


Un particolare mix di tradizione e modernità nel primo EP dei giovani bergamaschi: da un lato l'ossequioso rispetto di numi tutelari come Iron Maiden, Metallica e Megadeth, dall'altro uno sguardo attento alle recenti e intriganti sonorità di Avenged Sevenfold, Lordi e Rammstein.

Genere: heavy metal
Label: autoproduzione




Devil Within annunciano l’uscita dell'EP di debutto Not Yet, disponibile su tutti i digital store mondiali (Spotify, Deezer, iTunes, Shazam, Napster, Amazon Music, Google Play, Groove.), oltre alla prevendita su iTunes a partire dal 1 dicembre. Per i fan più sfegatati e gli amanti del feticcio, dal 1 settembre è inoltre disponibile la versione fisica.

L’EP contiene 5 brani inediti, genere heavy metal, con una sonorità particolare che nasce dall’unione di differenti stili musicali all’interno del gruppo. Artisti di riferimento sono ad esempio Iron MaidenMetallicaMegadethAvenged Sevenfold, Lordi Rammstein, una varietà di gusti che dona un sound particolare al progetto.

Tante e variegate anche le tematiche affrontate: si va dall'energica opener So closeprimo inedito della band, che narra della passione e determinazione necessarie al superamento degli ostacoli e al raggiungimento dei propri obiettivi, alla dipendenza della società attuale nei confronti della tecnologia (in particolare del cellulare) in Unknown, una vera e propria “piaga” che spesso porta a perdere di vista altre priorità come lo stare bene con amici e famiglia, isolando l'individuo dal mondo circostante.

In Price of Ideologies i Devil Within allargano la lente prendendo in esame una problematica globale, quella dei bambini soldato, con un testo volto a rappresentare la voce di uno di essi che, conscio della propria situazione e di quella di migliaia di altri come lui, cerca di ribellarsi al proprio “capo”.


Chiudono l'EP Flat Feet, incentrato sulla completa solitudine di un uomo soggetto a profonde crisi psicologiche generate dall'assenza di amore e felicità, e Hellcome, la storia di un amore impossibile, quello fra Satana e una donna terrena.


Tracklist
1.So Close
2.Unknown
3.Price of Ideologies
4.Flat Feet
5.Hellcome




Biografia
I Devil Within sono una band heavy metal della Bergamasca, che propone pezzi inediti che riflettono l’influenza di svariati gruppi come Metallica, Iron Maiden e Avenged Sevenfold su tutti.

La band nasce a Spirano (BG) nel 2013 dalla passione musicale che coltivavano i membri Michele Mangili, Leonardo Rigamonti e Nicolas Amboni (bassista e chitarristi, rispettivamente). Dopodiché si aggiungono al gruppo il batterista Michele Fumagalli e la cantante Silvia Defendi, che presto però lasceranno il progetto per proseguire con gli studi. La band allora assume una nuova formazione, con Leonardo Rigamonti (chitarra e voce) e Dylan Stucchi (batteria).

Ad ottobre del 2016 la band firma un contratto con l’etichetta “Bbhells Records & Netlabel” con la quale rilasceranno il loro primo ep “Not Yet”, comprendente 5 brani inediti. Nell’arco degli anni, la band ha avuto modo di suonare in feste (Street Bier Fest, Biker’s Fest, Truck’s Raduno, Motoraduno, Palaspirà), in locali come il Druso (BG) e il Legend (MI) e altri locali minori, che le hanno permesso di incrementare l'esperienza sul palco.


Contatti
Frank Lavorino 3396038451

Commenti

Post popolari in questo blog

"Rebis", il viaggio dei Bridgend tra passione e conoscenza.

Post rock con influenze progressive e psychedelic per un concept album diviso in tre atti che racconta, attraverso musica e dialoghi, il viaggio di un uomo in bilico tra passione e conoscenza verso l'isola di Rebis.
Genere: post rock/progressive/psychedelic Label: Orange Park Records Distribuzione digitale: Believe
Streaming https://open.spotify.com/artist/2bA5BtM2EiK7JqbRjsWNaW
https://soundcloud.com/bridgendproject/sets/rebis/s-hPXkC
Bridgend è un gruppo post rock con influenze progressive e psychedelic. Il progetto prende il nome dall'omonima cittadina gallese dove il chitarrista e fondatore della band, Andrea Zacchia, era impegnato a comporre e incidere le prime preproduzioni di quello che sarebbe in seguito diventato il concept album Rebis.
Proveniente dalla scena rock underground di Roma, Andrea è stato fortemente ispirato nella composizione e nella scrittura da band rock progressive degli anni '70/'80, Marillion, Pink Floyd solo per citarne alcune. Con queste premesse…

Endless Mirage, il ritorno dei rockers romani NoiseBusters

Dopo l’esordio con “Carry Me Home” e quasi tre anni di concerti a Roma e nel Centro Italia, i NoiseBusters tornano con il secondo lavoro. Un Ep, un Concept. Forte, più rock. “Endless Mirage” inizia e finisce nel giro di “un singolo sogno”. Un miraggio.
Genere: rock/pop rock/hard rock Label: iM Classic (EU) Distribuzione: iM Classic (EU)
Streaming https://soundcloud.com/user-226312848/sets/endless-mirage https://open.spotify.com/album/4xS10nhXrMPCo2oeiI31et

Dopo l’esordio Carry Me Home uscito nel 2014, è finalmente disponibile Endless Mirage, secondo lavoro in studio dei romani NoiseBusters.
Presentato lo scorso 3 marzo @ Felt Club di Roma, Endless Mirage è la coerente evoluzione del debutto. Se il filo conduttore di quest'ultimo era infatti “la realtà della band”, con arrangiamenti minimalisti e suoni “acustici”, i NoiseBusters provano adesso a renderli più massicci, con cori e utilizzo di sintetizzatori, tastiere e parti melodiche rockeggianti.
Il disco si apre con Endless e continua s…

Esce maremosso, il nuovo album de LeFragole.

Energia e raffinatezza pop cantautorali a profusione per il duo bolognese formato da Marco Tascone e Carlo Alberto Montori, che canta le folle in rivolta nelle strade, le inquietudini dentro ciascuno di noi, i tormenti che segnano i legami di amicizia e di amore, i piccoli e grandi cambiamenti che incontriamo nella nostra vita.

Streaming https://soundcloud.com/lefragole/sets/lefragole-maremosso

Esce maremosso il nuovo album de LeFragole, band pop rock bolognese che propone brani frizzanti e introspettivi, con richiami ai BeatlesLucio Battisti e Rino Gaetano.
Durante la lavorazione dell’album, tra testi da aggiustare, arrangiamenti da completare e tracce da registrare in studio, sopraffatto da tutte le cose che c’erano da fare Marco ha sbottato con - Uff, in queste settimane sono un maremosso!-”
Un’espressione che alla band è sembrata stupenda e che ha quindi deciso di catturare e farla propria. Il duo emiliano si è reso improvvisamente conto che le onde del mare in burrasca sono un’im…