Passa ai contenuti principali

Mad Sheperd - grunge made in Italy


A cura di Angela Mingoni

Il progetto musicale Mad Sheperd, nasce dall’esigenza di quattro ragazzi romani di raccontare, attraverso sonorità cupe e di forte impatto, storie vere e cruente, fatte di disperazione e tragedia.
Il genere con cui si identificano è il grunge; nato a Seattle (ecco perché lo si può chiamare anche Seattle sound), il termine coniato negli anni ’80, deriva dall’aggettivo grungy, ossia sporco. Identifica quindi quel tipo di musica alternativa “sudicia” che non bada al virtuosismo e alla perfezione ma preferisce concentrarsi sulle parole e sul sound. La storia della band di Roma, invece, parte esattamente nel 2009 quando pubblicano il primo Ep. Tutto il lavoro riceve critiche e recensioni entusiaste non solo in Italia ma anche all’estero; “il gruppo non si accontenta di melodie orecchiabili e costruzioni tradizionali, ma cerca strutture non convenzionali” e ancora “virtuosismi mai fuori luogo con sottofondo una sessione ritmica possente”.

Il singolo portafortuna è “Drag me up”, inserito addirittura nella compilation “Riot on Sunset Vol.22” della 272 Records, etichetta indipendente di Los Angeles. Usciti indenni dal continuo e naturale cambio nella formazione, pubblicano nel 2012 il secondo Ep, lavoro che contiene tre tracce più una cover dei Soundgarden; “Fell on black days”. L’arrivo di un nuovo cantante e del batterista porta con sé un enorme rivoluzione; il sound si rinnova, si sgrezza e si tramuta in un impasto musicale più raffinato. L’impegno di denuncia sociale è raccontato anche attraverso le immagini. Realizzano infatti il videoclip di “Serial number 64”, primo estratto della loro opera. Esso contiene scene forti, che colpiscono dritte al cuore. La crudeltà che mostrano può far male ma è necessaria ad aprire gli occhi e a smuovere le coscienze.

Tutto il marcio viene scoperto e la nostra decadenza viene intervallata da ricordi di un Italia che non c’è più, con flashback della belle epoque anni ’50 e scorci documentaristici della vita nella savana.
Tra le tante attività live va sicuramente ricordata le performance di apertura al concerto degli Almamegretta in un festival estivo presso l’Hemingway Club di Catanzaro. A ciò va aggiunta la partecipazione, e il piazzamento tra i finalisti, in un contest ideato dalla Sony Music: “Suona i Foo Fighters e sali sul palco del Rock in Idhro”.

I Mad Sheperd sono; Stefano Di Pietro alla voce, Salvatore Dragone alla chitarra, Francesco Leone al basso e Leonardo Sentinella alla batteria.




Commenti

Post popolari in questo blog

Gli America protagonisti dal vivo in Italia ad Agosto!

Blob Agency & Slang Music
presentano

Gli America in concerto in Italia!

In occasione del 40° anniversario, tornano nel nostro paese per un'unica data gli America, la mitica band anglo-statunitense di"A Horse With No Name", "Sister Golden Hair", "Survival" e "You Can Do Magic". Il gruppo, reduce dall'ultima tourneé americana, è impegnato in una lunga serie di date negli States; dopo tre concerti in Francia e all'indomani della data in Israele, sarà la volta dell'Italia. L'inizio del concerto degli America è previsto per le ore 21 e 30 , con possibilità di posti a sedere sin dalle ore 19,00. Gli attuali membri originari degli America sono Gerry Beckley e Dewey Bunnell, dopo la scomparsa, nel 2011, di Dan Peek.
5 agosto 2014 Ore 21.30 Porto Turistico di Boretto, Lido Po (RE) Prezzo biglietto : €uro 25,00 + diritti prevendita


Figli di padri americani e madri britanniche, i tre futuri "America",Gerry Beckley, Dewey Bunnell…

Sharazad: "Saz" è il nuovo EP tra pop psichedelico, post rock, kraut e avant-garde.

Secondo lavoro in studio per la band pavese che al pop psichedelico in chiave Sixties degli esordi mescola adesso l'oscurità orchestrale del post rock e un approccio melodico più libero dalla forma canzone. Un sound evocativo, denso e poderoso in cui fanno la comparsa echi tenebrosi dei primi anni 80 e una sorta di verve kraut e avant-garde.
Genere: rock/alt-rock/experimental Etichetta/Distribuzione: Lady Blue Records Release Date: 18/07/2016
Spotifyhttps://play.spotify.com/album/0pMQUtvAJGc3ZTdLXPQUOE
iTuneshttps://itunes.apple.com/it/album/saz-ep/id1132004653?l=en

Esce il 18 luglio per Lady Blue Records il nuovo, atteso lavoro degli Sharazad, secondo EP di quattro tracce dal titolo Saz.
Il gruppo pavese ci propone la sua evocativa miscela di alternative rock, psichedelìa e post rock. Il singolo scelto per presentare il nuovo EP è You Will Never Know, brano disco-stoner in chiave surf, accompagnato da un originale videoclip completamente autoprodotto, ideato e girato da Alessandro Mo…

Dalla Grecia con amore: esce Mare, il nuovo video di Davide Pagnini

Nuovo videoclip dall’album “Maschere” del cantautore pesarese. Un brano dalle atmosfere pop folk che miscela ritmiche incalzanti e ballabili con suoni più melodici di chitarra acustica e fisarmonica.
https://youtu.be/wixtKcLc91I

Mareè il nuovo singolo/videoclip di Davide Pagnini, estratto dall'album d'esordio Maschere(PMS Studio). Un brano dalle sonorità pop folk che miscela ritmiche incalzanti e ballabili con suoni più melodici di chitarra acustica e fisarmonica. La metrica del testo è fitta e le parole scorrono rapide su una melodia orecchiabile che passa da atmosfere più introspettive ad aperture orecchiabili ed estive. Alcune sfumature di Marerichiamano cantautori come Gazzè, Jovanottie Mannarino.
“C’è una parte di noi che si sente osservata, giudicata, criticata e spesso accusata dagli altri. E’ quella parte che ci fa essere guardinghi e chiusi in noi stessi. L’altra parte, però, è felice e spensierata e se ne frega di tutto, vivendo la libertà e lasciandosi cullare da ciò …