Passa ai contenuti principali

Jaspers: c'e' sempre un buon motivo per impazzire

band milano


di Matteo Bellotto
C'è sempre un buon motivo per impazzire. La follia può essere vista come eccesso di gioia, eccesso di eccitazione, di espressione, ma eccesso di che cosa. Non sapremmo i nostri limiti e le nostre possibilità senza i nostri eccessi. Mondocomio (ultima fatica dei Jaspers) ci racconta di follia, ce la sbatte in faccia ci fa arrossire e gioire insieme, ci fa sentire vivi. Una ventata di freschezza e originalità per una band che propone un genere incontenibile come un'anguilla, scivolosa ed elettrica. Passano da un genere all'altro senza fermarsi a pensare (e perché dovrebbero) non volendo incasellarsi in quell'armadio affollato dei dischi rock. Per chi ha amato i Mr. Bungle (gruppo che ha lanciato il genio e la voce di Mike Patton) o gli Incubus di Science, sarà estremamente facile amare anche loro, che non sono soltanto dei performer straordinari (basta guardare i diversi video sparsi su youtube dai backstage ai live per accorgersene) ma anche degli eclettici musicisti, preparati ed esperiti che chiaramente e senza ritegno ci pungono e costringono ad una esperienza vera. La follia dentro le nostre vite è quella componente che è meglio nascondere non per vergogna, ma perché troppo preziosa per essere gettata. Ascoltereste i Jaspers di continuo ed in ogni umore e li vedreste suonare sempre e sempre stupendovi perché ci mancava da tempo il lampo del genio che si staglia su di loro. Perderli è da folli.
Matteo Bellotto


I JASPERS vedono la luce lungo la fine di un infervorato 2009. Il progetto prende inizialmente una forma decisamente orecchiabile, dolce, pop. Una musica che permettesse loro di avere quell'esposizione e quelle entrate remunerative che le loro competenze tecniche infine meritavano. Ma furono proprio queste competenze ad avere la meglio sul progetto. Lasciata intatta l'ossatura delle produzioni, i sei l'hanno arricchita, storpiata, distorta, ma sopratutto infettata con la moltitudine di influenze proprie di ogni rappresentante del gruppo. Gli argini dell'iniziale progetto hanno ceduto alla spinta inarrestabile dell'ispirazione folle e in costante stato degenerativo, che si sprigiona quando i sei musicisti si ritrovano per comporre. Quel limbo che loro stessi definiscono una vera e propria "orgia creativa". Impostazioni teoriche quali neuropsicologia, psichiatria, psicanalisi nonchè manie, psicopatie, difficoltà cognitive, allucinazioni, alterazione della percezione della realtà, disturbi bipolari, demenza, schizofrenia, clozapina, carbamazepina, sertralina, benzodiazepine, aripiprazolo, zolpidem, fluoxetina sono solo parte della grande musa ispiratrice dei Jaspers. I Jaspers trovano un equilibrio in questo turbinio di forze tanto sperimentali quanto popolari!

Suoni in una band? Vorresti ricevere una recensione, un livereport, un intervista ?
Contattaci su antipop.project@gmail.com inoltrandoci una bio non breve, eventuali recensioni già ricevute, due/tre foto in jpeg, un link audio non scaduto di almeno un ep(no uno,due brani)

Commenti

Post popolari in questo blog

Gli America protagonisti dal vivo in Italia ad Agosto!

Blob Agency & Slang Music
presentano

Gli America in concerto in Italia!

In occasione del 40° anniversario, tornano nel nostro paese per un'unica data gli America, la mitica band anglo-statunitense di"A Horse With No Name", "Sister Golden Hair", "Survival" e "You Can Do Magic". Il gruppo, reduce dall'ultima tourneé americana, è impegnato in una lunga serie di date negli States; dopo tre concerti in Francia e all'indomani della data in Israele, sarà la volta dell'Italia. L'inizio del concerto degli America è previsto per le ore 21 e 30 , con possibilità di posti a sedere sin dalle ore 19,00. Gli attuali membri originari degli America sono Gerry Beckley e Dewey Bunnell, dopo la scomparsa, nel 2011, di Dan Peek.
5 agosto 2014 Ore 21.30 Porto Turistico di Boretto, Lido Po (RE) Prezzo biglietto : €uro 25,00 + diritti prevendita


Figli di padri americani e madri britanniche, i tre futuri "America",Gerry Beckley, Dewey Bunnell…

Sharazad: "Saz" è il nuovo EP tra pop psichedelico, post rock, kraut e avant-garde.

Secondo lavoro in studio per la band pavese che al pop psichedelico in chiave Sixties degli esordi mescola adesso l'oscurità orchestrale del post rock e un approccio melodico più libero dalla forma canzone. Un sound evocativo, denso e poderoso in cui fanno la comparsa echi tenebrosi dei primi anni 80 e una sorta di verve kraut e avant-garde.
Genere: rock/alt-rock/experimental Etichetta/Distribuzione: Lady Blue Records Release Date: 18/07/2016
Spotifyhttps://play.spotify.com/album/0pMQUtvAJGc3ZTdLXPQUOE
iTuneshttps://itunes.apple.com/it/album/saz-ep/id1132004653?l=en

Esce il 18 luglio per Lady Blue Records il nuovo, atteso lavoro degli Sharazad, secondo EP di quattro tracce dal titolo Saz.
Il gruppo pavese ci propone la sua evocativa miscela di alternative rock, psichedelìa e post rock. Il singolo scelto per presentare il nuovo EP è You Will Never Know, brano disco-stoner in chiave surf, accompagnato da un originale videoclip completamente autoprodotto, ideato e girato da Alessandro Mo…

Tra rock e ribellione: esce Apologia del calore, nuovo album dei Quarzomadera

Un disco decisamente orientato verso l’alternative rock di matrice stoner, con testi (ancora rigorosamente in italiano) sempre più ribelli e critici nei confronti della società contemporanea.
Etichetta: Discipline Edizioni musicali: Discipline Distribuzione fisica: Master Music s.r.l Distribuzione digitale: Believe Release Date: 30.05.2016
Streaming https://soundcloud.com/quarzomadera/sets/apologia-del-calore

Esce il nuovo album dei Quarzomadera dal titolo Apologia del calore.
8 brani decisamente orientati verso l'alternative rock di matrice stoner, con testi (ancora rigorosamente in italiano) sempre più ribelli e critici nei confronti della società contemporanea. Il release party è fissato per il 30 aprile @ Arci Scuotivento di Monza.
Registrato e mixato lo scorso febbraio al Frequenze Studio di Monza è questo il disco più forte, potente e diretto della band lombarda composta da Davide Sar (voce, chitarra, bass & keyboards programming) e Tony Centorrino (batteria, percussioni). Idealm…