Iscriviti , lascia qui la tua mail

martedì 29 gennaio 2013

Albanuova,sound avvolgente da Brindisi

Band:Albanuova  -  Provenienza:Brindisi
band brindisi
Albanuova in concerto
 bNick Belane 
All’ascolto del gruppo degli “Albanuova” la prima cosa che salta all’occhio, pardon all’orecchio è la
somiglianza della voce di Romano, leader del progetto, a quella di Alex baroni, ovviamente con le dovute cautele; differenze ci sono eccome, del buon Baroni manca per esempio l’invidiabile estensione vocale e la timbrica che faceva accapponare la pelle, ma sicuramente il nostro Giuseppe ha decisamente una voce fatta apposta per il genere che il gruppo propone ovvero il funk e R’nb . Ascoltando le tracce che compongono l’EP vengono alla luce tutte quelle che sono probabilmente le contaminazioni musicali dei membri del gruppo ,mi sono venuti in mente per esempio i classici del Funk e dell R’nB ci ho trovato Earth Wind and fire, Wonder, Kool and the gang ma anche gli italiani “dirotta su cuba” e potrei continuare all’infinito. L’ultima fatica della band brindisina si chiama “7” e udite udite si compone appunto di 7 tracce che si muovono tra Funk e R’nb passando per un sfumature pop. La prima traccia è il brano “non c’è nulla” primo singolo estratto dal Ep in questione. Il brano prettamente un R&B che si fa ascoltare volentieri essendo molto ma molto orecchiabile al punto che dopo solo due al massimo tre ascolti ti entra nella mente e lo fai tuo tant’è che quasi involontariamente finisci per canticchiarlo. Incuriositi dalla qualità sonora del pezzo si passa carichi di aspettative alla traccia successiva. Le aspettative non sono deluse la traccia che segue dal titolo “movimento e quiete “è un brano prettamente funky dove i musicisti si sbizzarriscono in quello che a mio avviso sanno fare meglio.Si apre con un accattivante intro di chitarra elettrica che fa da contorno ad un incalzante basso che con la batteria crea un amalgama perfetta di quelle che fa scuotere la testa dell’ascoltatore. La traccia 3 dal titolo” aderisco” propone in apertura una chitarra in chiave rock che fa da apripista al solito basso ben suonato che si muove su fraseggi azzeccatissimi, su una batteria suonata con dei contro tempi davvero apprezzabili. Peccato per il testo. a mio modo di vedere, si poteva fare di più. Segue la traccia che secondo me è la più deludente del EP “Dentro me” canzone in chiave pop, voce e piano, decisamente fuori corde per quello che avevo ascoltato finora. Fortunatamente dopo la parentesi pop si torna nuovamente ai suoni fondamentali dell’ Ep, la canzone è “Nuovo Contatto” qui la voce ricorda veramente tanto Giuliano Palma e i ritmi ci portano  molto verso  Nina Zilli. Particolarmente orecchiabili e azzeccati i cori. Si passa così alle  tracce conclusive dell Ep “Your eyes“ e “Music of love”. Entrambe cantate in lingua inglese.Entrambe suonate con la maestria che caratterizza il suono della band di Brindisi.



Concludendo l’ascolto posso affermare che il sound della band me gusta parecchio; ho trovato i pezzi
veramente ben suonati, e mai ripetitivi. La cosa che più ho apprezzato in linea generale è il groove
accattivante e direi per certi versi affascinate: basso e batteria si muovono decisamente bene all’unisono e riescono abilmente a coinvolgere l’ascoltatore e a trasmettere quell’energia funky di cui il gruppo è portatore ; se ci fosse una sezione fiati avrebbero sicuramente quel quid che non guasterebbe? E' proprio questo che i ragazzi di Brindisi vogliono ottenere, un bel sound... che sia avvolgente e coinvolgente senza troppe pretese “celebrali”.
 by Nick Belane




1 commento:

  1. Interessante gruppo!Ottima recensione...Un saluto al Belane..

    RispondiElimina